Porro Pasquale

Incarichi d’insegnamento in università e altri incarichi:
Professeur de Classe Exceptionnelle alla Sorbonne Université (en disponibilité) e Professore ordinario presso l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Durante l’a.a. 2018-2019 al bachelor dell’Istituto di Studi Filosofici tiene il corso: Filosofia e felicità: Dante come specchio dei dibattiti scolastici del suo tempo.
Curriculum:
Pasquale Porro è, da novembre 2002, Professore ordinario di Storia della filosofia medievale presso l’Università degli Studi di Bari «Aldo Moro» e da settembre 2013 Professeur de Classe Exceptionnelle di Storia della filosofia medievale alla Sorbonne Université (en disponibilité). Dal 2013 dirige a Parigi il Centre de Recherche Pierre Abélard.
È stato Visiting Professor presso la Albert-Ludwigs-Universität di Freiburg .Br. (2008), La Sapienza di Roma (2011-2012), l’Università «Sedes Sapientiae» di Lima (2013 e 2014), e ha insegnato Filosofia antica e Filosofia araba alla PSUAD di Abu Dhabi (2014-2015 e 2015-2016).
È stato dal 2007 al 2012 Assessor e dal 2012 al 2017 Vice-Presidente della Société Internationale pour l’Étude de la Philosophie Médiévale (SIEPM).
Insieme a C. Esposito, ha fondato e dirige dal 2001 la rivista internazionale Quaestio e la collana Biblioteca filosofica di Quaestio. Codirige le collane Conférences Pierre Abélard e Studia Classica et Mediaevalia; è membro del Comitato Scientifico della Nuova Edizione Commentata delle Opere di Dante (NECOD), del Corpus Philosophorum Medii Aevi dell’Unione Accademica Nazionale, e di numerose altre serie, riviste e istituzioni.
È Accademico ordinario dell’Academia S. Thomae Aquinatis e Vice-Presidente della Société Dantesque de France.
Nel marzo 2015 gli è stato conferito il Premio Internazionale Tommaso d’Aquino.
Aree di ricerca:
Tommaso d’Aquino e la scuola domenicana italiana e tedesca; Enrico di Gand; le concezioni medievali del tempo e della causalità; lo statuto della metafisica tra XIII e XIV secolo; la ricezione di Avicenna in Occidente; i rapporti tra Dante e il pensiero scolastico; la tradizione procliana; necessità e contingenza nel Medioevo.
Scelta di pubblicazioni:

  • Porro, Il poeta e i maestri. Sul retroterra scolastico di alcuni luoghi danteschi, Carocci, Roma, in corso di pubblicazione,
  • Porro / L. Sturlese (eds.), The Pleasure of Knowledge / Il piacere della conoscenza [Quaestio, 15 (2015)], Brepols, Turnhout / Edizioni di Pagina, Bari 2015, pp. xii-875,
  • Porro, “The University of Paris in the Thirteenth Century”, in S. Gersh (ed.), Interpreting Proclus. From Antiquity to the Renaissance, Cambridge University Press, Cambridge 2014, pp. 264-298,
  • Porro, “Trasformazioni medievali della libertà/1. Alla ricerca di una definizione del libero arbitrio”, in M. De Caro / M. Moro / E. Spinella (a cura di), Libero arbitrio. Storia di una controversia filosofica, Roma, Carocci, 2014 (Le Frecce, 180), pp. 171-190,
  • Porro, Tommaso d’Aquino. Un profilo storico-filosofico, Carocci, Roma 2012 (Le Frecce), pp. 1-535; edizione portoghese: Tomás de Aquino. Um perfil histórico-filosófico, Edições Loyola, São Paulo 2014; edizione inglese: Thomas Aquinas. A Historical and Philosophical Profile, The Catholic University of America Press, Washington 2016. Le edizioni francese e spagnola sono in corso di pubblicazione,
  • Porro (ed.), The Medieval Concept of Time. Studies on the Scholastic Debate and its Influence on Early Modern Philosophy, E.J. Brill, Leiden-Boston-Köln 2001 (Studien und Texte zur Geistesgeschichte des Mittelalters, 75), pp. x-587,
  • Porro, Forme e modelli di durata nel pensiero medievale. L’aevum, il tempo discreto, la categoria ‘quando’, Leuven University Press, Leuven 1996 (Ancient and Medieval Philosophy, I/16), pp. vii + 532.
ISFI