Teoria della conoscenza (parte I)

SA 2019-2020 - Ects: 3

Parte tenuta dal Prof. Costante Marabelli (Lettura di testi: Husserl e l’intenzionalità del conoscere)
Obiettivo: introdurre a un passaggio che si ritiene essenziale all’odierna epistemologia.
Descrizione: il corso, soprattutto con la lettura diretta dei testi, vuole iniziare all’inversione del trend gnoseologico indotta dalla critica husserliana a partire dal superamento in lui del psicologismo. Anzitutto si introdurrà con una riflessione sul significato storico delle Logische Untersuchungen, poi si svolgerà una lettura attenta della sua seconda parte, Ricerche sulla fenomenologia e sulla teoria della conoscenza, soprattutto della Seconda e della Quinta ricerca logica, dove si tematizzano rispettivamente 1) l’unità ideale della specie e le teorie moderne dell’astrazione, 2) i vissuti intenzionali e i loro “contenuti”. Si tratta cioè di ciò che di solito si nomina come la riscoperta husserliana dell’intenzionalità del conoscere che orienta poi tutto il Novecento.
Didattica: parti introduttive mediante lezioni frontali – Lettura e spiegazione dei testi con loro discussione.
Modalità di valutazione: colloquio col docente con prova di esegesi dei testi
Bibliografia essenziale:

  • Edmund Husserl, Ricerche logiche, a cura di G. Piana, Il Saggiatore, Milano 2015,
  • Herman Leo Van Breda, ‘Fenomenolgia’, in Enciclopedia del Novecento, Treccani, Roma 1977, pp. 936-953.
  • Vincenzo Costa, Husserl, Carocci Roma 2009
ISFI