Storia della filosofia medievale – Studio comparato delle filosofie di Bonaventura e di Tommaso

SP 2019-2020 - Ects: 6

Obiettivo: approfondire la conoscenza delle posizioni filosofiche a confronto di due tra i massimi pensatori del secolo XIII

Descrizione: il corso consterà di sei lezioni introduttive in cui si darà una presentazione sintetica dell’evoluzione filosofica da Agostino alla riscoperta di Aristotele nei secoli XII-XIII, soffermandosi sulle posizioni fondamentali di Agostino, Giovanni Eriugena, Anselmo, Abelardo.

La parte preponderante del corso (42 lezioni) sarà intesa a confrontare le diverse filosofie elaborate ed espresse da Bonaventura da Bagnoregio e Tommaso d’Aquino, sullo sfondo dell’imporsi in Occidente di aristotelismo, avicennismo, averroismo altri influssi. In particolare si confronteranno i seguenti temi: Rapporto fede/ragione; Conoscenza e conoscenza di Dio; Creazione ed esseri creati; antropologia; beatitudine o felicità.

L’epilogo del corso si concentrerà nelle ultime 6 lezioni del semestre mostrando le linee prospettiche evolutive dell’ulteriore medioevo filosofico, con particolare attenzione alle posizioni fondamentali di Giovanni Duns Scoto, Eckhart e Guglielmo di Ockham.

Didattica: lezioni frontali, corredate da letture di testi degli autori (Bonaventura e Tommaso) oggetto particolare di studio. Per quanto riguarda le parti prima e ultima lo studente dovrà adeguatamente integrare con i manuali.

Modalità di valutazione: colloquio inteso a provare il livello di preparazione dello studente sull’oggetto principale del corso (Bonaventura e Tommaso) – Test a risposta multipla sullo studio condotto in autonomia.

Bibliografia essenziale:

  • Fernand Van Steenberghen, La philosophie au XIIIe siècle, Peeters, Leuven 1991.
  • Étienne Gilson, La filosofia di san Bonaventura, Jaca Book, Milano 2017.
  • Étienne Gilson, Il tomismo. Introduzione alla filosofia di san Tommaso d’Aquino, Jaca Book, Milano 2015.
ISFI