Seminario. Il fattore “scettico” del pensiero moderno e contemporaneo: lettura del “Trattato sulla natura umana” di Hume

SP 2021-22 - Ects: 4

Obiettivo: il seminario vuole mettere a fuoco uno dei testi centrali del pensiero moderno, all’origine di quell’empirismo scettico che ha determinato in maniera decisiva il dibattito filosofico sino all’eta contemporanea (sia in àmbito continentale che analitico).

Descrizione: il “Trattato sulla natura umana” di David Hume (1739-40) costituisce un tentativo grandioso, e al tempo stesso problematico, di ricondurre tutti i problemi della filosofia – da quelli metafisici a quelli gnoseologici, da quelli etici a quelli antroologici – ad uno studio della “natura” dell’essere umano, cercando di spiegare tutto ciò che possiamo e soprattutto che non possiamo conoscere attraverso una descrizione dell’origine delle nostre idee dalle impressioni sensibili. Ma tale studio porterà come suo esito clamoroso alla convinzione da parte di Hume che noi non possiamo mai cogliere la “sostanza” permanente delle cose, né un ordine oggettivo e necessario di cause naturali, e nemmeno la nostra stessa “identità” personale. L’empirismo sfocia qui nello scetticismo, e questo costituirà una delle sfide permanenti per la filosofia successiva. E anche coloro che non abbracceranno questa dottrina dovranno fare i conti con il “momento” scettico del pensiero, anche solo per superarlo.

Didattica: lezioni frontali e discussioni seminariali basate sulla lettura e l’interpretazione di passi del “Trattato” humeano, considerato nelle sue fonti e nei suoi effetti sul pensiero successivo, con riferimento esplicito ad alcuni autori – sia analitici che continentali – che ne riprendono le tesi.

Modalità di valutazione: elaborato scritto finale

Bibliografia essenziale:

  • David Hume, Trattato sulla natura umana, trad. it. di A. Carlini e E. Mistretta, a cura di E. Lecaldano, Laterza, Roma-Bari 2008 (Attenzione: questa edizione risulta essere il vol. 1 delle “Opere complete” di Hume), oppure l’edizione a cura di P. Guglielmoni, con testo inglese a fronte, Bompiani, Milano 2001.
  • Federico Laudisa, Hume, Carocci (Collana “Pensatori”), Roma 2009.
  • Lorenzo Greco, L’io morale. David Hume e l’etica contemporanea, Liguori, Napoli 2008.