Scetticismo

SP 2019-2020 - Ects: 3

Obiettivo: lo scopo del corso e’ di introdurre gli studenti al tema dello scetticismo riguardo, in particolare, all’esistenza del mondo esterno. Tra gli autori che prenderemo in esame, a parte Cartesio e Hume, vi saranno Putnam, Dretske, DeRose, Moore, Wittgenstein, Strawson, McDowell, Pryor, Wright.
Descrizione: dopo avere introdotto il tema dello scetticismo sotto forma di paradosso, ne distingueremo due forme: il paradosso scettico cartesiano e il paradosso scettico humeano. Analizzeremo quindi alcune delle piu’ significative risposte date al primo tipo di paradosso, distinguendole in risposte semantiche (Putnam e Wittgenstein), epistemiche (Dretske) e contestualiste (DeRose). Passeremo quindi all’analisi delle risposte offerte al paradosso scettico humeano: da quella del senso comune di G. E. Moore, recentemente ripresa da Jim Pryor, a quella naturalista presentata da Strawson, a quella disgiuntivista offerta da McDowell e Pritchard, a, infine, quella proposta nell’ambito della “hinge epistemology” da Wittgenstein, Wright e Coliva.
Didattica: lezioni frontali.
Modalità di valutazione: elaborato scritto alla fine del corso.
Bibliografia essenziale:

  • Annalisa Coliva, Scetticismo. Dubbio, Paradosso, Conoscenza, Laterza Roma-Bari, 2012,
  • Ludwig Wittgenstein, Della Certezza, Einaudi, Torino, 1975,
  • Duncan Pritchard, Epistemic Angst, Princeton University Press, Princeton, 2016.
ISFI